ALLERGENI? COME COMUNICARLI

Dal 13 dicembre 2014 è obbligatorio segnalare gli allergeni nei prodotti somministrati nei ristoranti, bar, fast food, pasticcerie, panetterie, macellerie, salumerie, ristoratori sia istituzionali sia di ogni altro tipo (mense scolastiche, aziendali, ristorazione ospedaliera, delle linee aeree, carceraria, ecc.).

Gli operatori del settore alimentare hanno dunque l’obbligo di sottoporre il personale alla formazione su rischi legati la sicurezza alimentare, con particolare attenzione a quelli inerenti la contaminazione da allergeni, per essere in grado di informare il consumatore sulla presenza di allergeni negli alimenti elaborati e venduti.

Differenza tra allergia e intolleranza alimentare

  • Per intolleranza ci si riferisce ad una reazione anomala dell'organismo verso una sostanza senza il coinvolgimento del sistema immunitario.
  • Quando si parla di allergia alimentare invece intendiamo una reazione immunologica verso proteine alimentari normalmente tollerate definite allergeni.

Ecco la lista dei 14 alimenti o dei prodotti che provocano allergie o intolleranze

1) CEREALI contenenti glutine come grano, segale, orzo avena, farro, kamut e i loro ceppi derivati e i prodotti derivati 8) FRUTTA A GUSCIO come mandorle, nocciole, noci, pistacchi e i loro prodotti
2) CROSTACEI e prodotti a base di crostacei 9) SEDANO e prodotti a base di sedano
3) UOVA e prodotti a base di uova 10) SENAPE e prodotti a base di senape
4) PESCE e prodotti a base di pesce 11) SEMI DI SESAMO e prodotti a base di semi di sesamo
5) ARACHIDI e prodotti a base di arachidi 12) ANIDRIDE SOLFOROSA E SOLFITI in concentrazioni superiori a 10 mg/Kg o 10 mg/litro in termini di anidride solforosa totale
6) SOIA e prodotti a base di soia 13) LUPINI e prodotti a base di lupini
7) LATTE e prodotti a base di latte (incluso lattosio) 14) MOLLUSCHI e prodotti a base di molluschi

Come informare il cliente

  1. Inserendo all’interno del proprio menu una simbologia con relativa legenda ad indicare la presenza degli allergeni nei piatti proposti CREA E PERSONALIZZA IL TUO MENU
  2. Utilizzando sistemi elettronici come applicazioni per smartphone, codice a barre, codice QR etc., che però non potranno essere predisposti quali unici strumenti per riportare le dovute informazioni, in quanto non facilmente accessibili a tutti
  3. Informando verbalmente il cliente in caso di esplicita richiesta

Se non avete intenzione di integrare il menu con le dovute indicazioni, il modo più semplice per osservare la normativa è quello di predisporre un’informativa ben visibile riportante la seguente dicitura:

Gentile Cliente, se hai delle allergie e/o intolleranze alimentari chiedi pure informazioni sul nostro cibo e sulle nostre bevande. Siamo preparati per consigliarti nel migliore dei modi

iscriviti alla newsletter

iscriviti